INPS

Inps: 243,4 mld di euro la spesa pensionistica per il 2014

Nel 2014, la spesa pensionistica finanziata in via principale dai contributi versati dai lavoratori e dai datori di lavoro ammonterà a 243,4 miliardi di euro (+1,1% rispetto al 2013) e sarà pari al 15,19% del Pil. E’ quanto prevede l’Inps nel bilancio di previsione 2014, che sarà a breve sottoposto all’esame del Consiglio di indirizzo e vigilanza dell’Istituto.

Nel documento si sottolinea che la spesa pensionistica complessiva, comprese le pensioni erogate per conto dello Stato (come quelle sociali o agli invalidi civili) ammonterà a 255,5 miliardi di euro, pari al 15,94% del Pil (nel 2013 il rapporto era del 16,21%).

Nel 2014 l’Inps prevede un risultato di esercizio negativo per 11.997 milioni di euro, un dato che fa scendere il patrimonio (di 7.468 milioni a fine 2013) a -4.529 milioni alla fine di quest’anno.

Il dato contenuto nel bilancio di previsione per il 2014 non tiene conto dell’intervento tecnico contabile contenuto nella legge di Stabilità per neutralizzare la pregressa passività patrimoniale ex-Inpdap, pari a circa 25,2 miliardi di euro.

Nel documento si sottolinea che a fronte del trasferimento definitivo delle anticipazioni concesse dallo Stato fino all’esercizio 2011, pari a 25.198 milioni di euro, di cui 21.698 per anticipazioni di bilancio e 3.500 per anticipazioni di tesoreria, previste dalla legge di Stabilità, il risultato economico di esercizio nel 2014 passa da un disavanzo di 11.997 milioni di euro a un avanzo di esercizio di 13.201 milioni.

Il patrimonio netto, a fronte di questo cambiamento, risalirebbe a quota 20.669 milioni di euro (da -4.529 milioni senza l’intervento della legge di stabilità).

INPSultima modifica: 2014-02-04T18:51:23+01:00da vitegabry
Reposta per primo quest’articolo