Lavoro

Lavoro: per le Regioni quattro sono le questioni prioritarie ..

Sono quattro le questioni poste dalle Regioni nel corso del confronto  con il sottosegretario al lavoro, Carlo Dell”Aringa. ”Come Regioni – ha dichiarato il presidente della Conferenza delle Regioni, Vasco Errani – abbiamo chiesto un maggiore coinvolgimento nel Decreto legge ”pacchetto Giovani”. E’ infatti auspicabile che durante l”iter parlamentare il decreto possa recepire suggerimenti e proposte provenienti dai territori”.

“In particolare – secondo Errani – il decreto può rappresentare una buona occasione per superare lo strumento degli ammortizzatori sociali in deroga, anche attraverso una specifica delega al governo, con l’obiettivo di assicurare una uguale copertura dei diritti a tutti i lavoratori”.

”La seconda richiesta, ribadita in più occasioni ed in tutte le sedi istituzionali dalla Conferenza delle Regioni è la riproposizione di una drammatica urgenza: occorre ripartire immediatamente le risorse stanziate dal decreto Legge 54/2013. C’è infatti, rispetto ai tempi, fortissima preoccupazione da parte delle Regioni per situazioni che in moltissimi casi sono caratterizzate da tensioni sociali. Per questo motivo abbiamo manifestato una forte insoddisfazione per l’assenza di risposte puntuali su tale questione da parte del governo”.

“La terza questione – secondo le Regioni – è relativa alla definizione dei criteri per l’accesso agli ammortizzatori sociali in deroga, come previsto dallo stesso decreto legge 54/2013. Preliminarmente, prima ancora di entrare nel merito, occorre quanto meno un’ipotesi relativa alla entità delle risorse che sarà possibile impiegare in tale direzione nel prossimo biennio. Senza un quadro delle risorse è infatti difficile immaginare qualunque tipo di criterio”.

Lavoroultima modifica: 2013-06-27T18:22:53+02:00da vitegabry
Reposta per primo quest’articolo